Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più.

viaggi in bus

 

 

.............................................................................................................................................................................................................................................................................

Programma della giornata: Partenza da San Salvo Marina (P. le Arafat) ore 6:00, Termoli (P.zza del Papa) ore 6:20, Bivio Larino/Ururi (Distributore Q8) ore 6:45. Gli orari e l’ordine dei luoghi di partenza saranno definitivi due giorni prima dell’escursione. Arrivo in prossimità del sentiero di Monte Sacro (Comune di Mattinata) alle ore 8:30 circa e incontro con la guida ambientale per iniziare un’ itinerario che è un perfetto mix di montagna, mare, natura e cultura. La mattina visiteremo i ruderi dell'Abbazia di Monte Sacro, un tempo importantissima sede religiosa. Il tutto si snoda in un percorso di 5 km tra andata e ritorno con pausa pranzo al sacco intorno alle 13:00. Se saremo fortunati potremo goderci la fioritura delle prime orchidee, specie di cui il Gargano è pieno e alcune delle quali sono rarissime e studiate dai botanici di tutto il mondo. Nel pomeriggio ci sposteremo sul Monte Saraceno per ammirare le numerose necropoli, tracce di un passato lontanissimo. Qui godremo di un panorama meraviglioso e di uno sfizioso spuntino con prodotti tipici garganici per concludere con “gusto” l’escursione. Nel tardo pomeriggio rientro in sede

 

 

Programma del viaggio: 

20.04 Partenza dal Bivio di Larino (Q8) alle ore 6:00, da Termoli (Piazza del Papa) alle ore 6:15 (qui incontro con l’accompagnatore Miramed Travel), da San Salvo Marina (P. le Arafat) alle 6:35. Altre fermata a richiesta lungo la A 14. Soste ristorative lungo il percorso. Arrivo a Rabac (Porto Albona), famosa località turistica sulla penisola di Labin, che si distingue per il suo mare limpidissimo e le splendide spiagge di ciottoli bianchi. Sistemazione in Hotel e cena. Nella serata vi aspetterà una passeggiata con accompagnatore sul bellissimo lungomare. Pernottamento. 

21.04 Prima colazione in hotel. Trasferimento a Pola e visita guidata del capoluogo storico della penisola istriana, famosa per l’ anfiteatro romano tra i più grandi al mondo e simbolo della città . Trasferimento a Fazana per il pranzo in un tipico ristorante del luogo. Nel pomeriggio partenza da Fazana per la isole di Brioni nel passato residenza del maresciallo Tito e visita guidata al Parco Nazionale delle isole con trenino nel safari del parco. Nel tardo pomeriggio rientro in hotel a Rabat, cena e passeggiata con accompagnatore. Pernottamento. 

22.04. Prima colazione in hotel. Trasferimento a Motovun (Montona), la più bella città medievale dell’Istria e visita guidata dell’incantevole borgo con doppia cinta muraria perfettamente conservate. Trasferimento a Parenzo, una delle più importanti mete turistiche europee dalla storia millenaria. Visita guidata della famosa Basilica Eufrasiana con i preziosi mosaici bizantini ben conservati. Trasferimento nel bellissimo Canale di Leme (Fjord di Lim, lungo 12 km e considerato unico fiordo croato) per il pranzo in un ristorante tipico istriano. Nel pomeriggio trasferimento a Rovigno, “La Perla dell’Istria”, che può essere definita davvero una piccola Portofino. Qui visita guidata della città con i suoi palazzi barocchi dai colori tenui e dalle vie che si inerpicano sul mare e della Chiesa di Santa Eufemia. Nel tardo pomeriggio tempo libero e in serata rientro in hotel a Rabat, cena e passeggiata con accompagnatore. Pernottamento. 

23.04. Prima colazione in hotel. Trasferimento ad Opatija e visita guidata della suggestiva cittadina affacciata sul Golfo del Quarnero, centro di maggior rilievo sulla costa orientale dell'Istria e residenza invernale dell'aristocrazia austro-ungarica nel XIX sec. Trasferimento a Trsat e visita guidata della  fortificazione medievale posta spalle della città di Rijeka-Fiume. Pranzo in un ristorante tipico di Trsat. Nel pomeriggio visita di Fiume (Rijeka) “Capitale della cultura europea nel 2020” e visita guidata della città, centro portuale molto importante che conserva ancora un grande fascino per la storia che l’ha attraversata. Nel tardo pomeriggio tempo libero e in serata rientro in hotel a Rabac, cena e passeggiata con accompagnatore. Pernottamento.  

24.04. Prima colazione in Hotel. In mattinata trasferimento nella pittoresca Pirano (Istria slovena) per una visita libera della “Piccola Venezia”. Questo gioiellino che si specchia nelle acque dell’adriatico vi affascinerà per il suo centro storico perfettamente conservato e per l'architettura gotica. In tarda mattinata trasferimento a Trieste per il pranzo libero e una breve passeggiata nell’elegante centro della città friulana. Nel primo pomeriggio partenza per il rientro in sede. Arrivo in tarda serata.

 

 

 

PROGRAMMA:

Partenza da San Salvo Marina (P. le Arafat) ore 10:40, da Termoli (P.zza del Papa) ore 11:00 e dal Bivio Larino – Ururi ore 11:20. Altre fermate. Altre fermate su richiesta lungo il percorso. Sosta per il pranzo libero. Arrivo a Putignano alle ore 14 e 30 circa e tutto pomeriggio dedicato al Carnevale con la meravigliosa sfilata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati. Ore 21 e 30 raduno dei partecipanti e rientro previsto in serata.

 

 (Gli orari e l’itinerario indicati, potrebbero subire lievi modifiche per questioni organizzative)

Programma della giornata:

Partenza da San Salvo Marina (P. le Arafat) ore 6:00, da Termoli (P.zza del Papa) ore 6:20 e dal Bivio Larino/Ururi (Q8) ore 6:45. Gli orari e l’ordine dei luoghi di partenza saranno definitivi due giorni prima della partenza. Arrivo a Matera alle 10:15 circa e incontro con la guida per la visita di una tra le città più antiche e uniche al mondo, già patrimonio Unesco e attualmente capitale europea della cultura. Avrete modo di visitare i Sassi e ammirare le tre spettacolari opere del genio spagnolo Salvador Dalì, posizionate nei punti strategici del centro storico (Danza del tempo, Elefante spaziale e Piano surrealista). Pranzo libero. Nel pomeriggio avrete del tempo libero con la possibilità di visitare facoltativamente la mostra di Dalì  “La persistenza degli opposti”, con oltre 200 opere esposte nelle chiese rupestri di San Nicola dei Greci e Madonna delle Virtù. Alle ore 17:30 raduno dei partecipanti e rientro in sede

 

Programma Viaggio:

Partenza dal Bivio Larino/Ururi (Q8) ore 5:00, da Termoli (P.zza del Papa) ore 5:25, da San Salvo Marina (P.le Arafat) ore 5:45. Gli orari e l’ordine dei luoghi di partenza saranno definitivi due giorni prima della partenza. Arrivo a Santo Stefano di Sessanio (AQ) alle ore 8:30 circa, incontro con la guida specializzata e briefing di preparazione all’escursione che partirà in prossimità del borgo di Santo Stefano. Attraverseremo un altopiano con aree paesaggistiche davvero affascinanti e mozzafiato che ci condurrà al famoso Castello di Rocca Calascio ( il castello di Lady Hawk) Arrivati alla rocca si potrà godere dello spettacolo naturale offerto dalla catena del Gran Sasso, dalla valle del Tirino e dall’altopiano di Navelli. Alla fine del trekking vi aspetterà un pranzo tipico alla “Locanda del Lago” dove potrete gustare i sapori autentici del luogo. Nel pomeriggio avrete modo di visitare l’incantevole borgo di Santo Stefano di Sessanio il quale fa parte del Club dei Borghi più belli d’Italia ed è in effetti tra i più suggestivi del Parco, per l’armonia degli elementi architettonici: un cammeo incastonato tra i monti. 

Informazioni: Difficoltà: percorso facile, di tipologia E (escursionistico). Adatta a bambini da 7 anni in su.Lunghezza : circa  km 6 (andata e ritorno)Dislivello: 230 metri  circa Durata: 4 ore andata e ritorno compreso soste. Dove: Santo Stefano di Sessanio (AQ)/ Rocca Calascio – Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga – Abruzzo

Percorso: Lunghezza  di circa 6 km (andata e ritorno) su sentieri a fondo terroso e pietroso . A questa escursione non potranno partecipare bambini di età inferiore ai 6 anni. Si possono portare i nostri amici a 4 zampe rigorosamente al guinzaglio.

Flora e fauna: La fauna appare ricca e varia. Troviamo: il capriolo, il cervo, la lepre, la faina, la martora. Tra l’avifauna troviamo rapaci come la Poiana, il falco pellegrino, l’astore, il gheppio e il gufo reale.

Equipaggiamento necessari: Zaino, scarpe da trekking, abbigliamento a strati (da giacca antivento-antipioggia, pile, t-shirt anche doppia per ricambio), cappello, cibo di conforto, acqua occhiali da sole.  Consigliati binocoli e macchina fotografica, in quanto si avrà una magnifica prospettiva sulle altre montagne del gruppo.